16 aprile 2015 - Rovigo, Cronaca

Pesca abusiva, sequestrate reti da posta fissa nel Po

Una decina di reti da posta fissa, con una bocca d’ingresso fra i 130 e 180 centimetri, sono state sequestrate nella mattinata di sabato scorso dalla Polizia Provinciale nel Po fra Polesella e Crespino.

L’operazione iniziata all’alba in collaborazione con le guardie giurate ittiche volontarie delle associazioni Giacche Verdi e Carp Fishing “La Regina” di Rovigo, e con l'ausilio di alcuni pescatori sportivi della Fipsas rodigina avevano portato al controllo pure di una decina di pescatori sportivi, tutti stranieri ed in possesso di licenza.

Due imbarcazioni in perlustrazione lungo la sponda dell'argine sinistro del fiume, tra Polesella e Crespino, alla ricerca di reti ed attrezzi da pesca abusiva hanno rinvenuto in vari punti e dislocati a poca distanza dal battente dell'onda, dieci attrezzi del tipo bertovello tra i 130 e i 180 centimetri di diametro, “ci stava dentro una persona in piedi” mentre il regolamento provinciale ne stabilisce il limite massimo in 100 centimetri.

Il bertovello è una rete da posta fissa costituita da una rete esterna mantenuta distesa da cerchi di legno o di ferro che vasegnalata da galleggianti come previsto dalle norme sulla pesca e navigazione. Gli attrezzi sequestrati sono stati issati a bordo per la consegna al personale d'appoggio delle operazioni a terra che, con non poche difficoltà, li ha trasportati sino ai mezzi stradali della Polizia Provinciale.

Nelle reti erano finiti numerosi esemplari di fauna di varie specie ittiche, ancora in vita ed immediatamente liberati dal personale operante.

Oltre all'attività di controllo e repressione, sono in atto incontri fra il presidente della Provincia Marco Trombini e gli addetti della Pesca, sia sportiva che di professione, per arginare il fenomeno dell’abusivismo nelle acque dolci interne.

 

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.