7 novembre 2014 - Rovigo, Agenda, Spettacoli

Un concerto jazz tra colori e culture del mondo

Domenica 9 novembre è in programma un nuovo appuntamento con i concerti  jazz, promossi da Rovigo jazz club in collaborazione con Comune di Rovigo-Teatro Sociale. Alle 21.30 al Ridotto del Teatro Sociale, si esibirà l’Orchestra multiculturale del Baldo Garda. L’evento è realizzato in collaborazione con l’associazione culturale Verona Swing.

 

Le arti della musica e della coralità come dialogo tra le culture è l'idea che ha ispirato i musicisti Marco Pasetto e Tommaso Castiglioni, insieme con il BaldoFestival, l'Ufficio Stranieri dell'USSL 22, la rete Tante Tinte e il Cestim di Verona; è nato così un ensemble di persone provenienti da ogni angolo del pianeta, organico che riesce a far convivere i canti della Guinea Bissau con le ballate tradizionali finlandesi, i temi popolari sefarditi con le melodie cingalesi, anche attraverso le composizioni degli stessi componenti dell'orchestra. Ed ecco risuonare e danzare i colori, i profumi, le sonorità e i volti del mondo.

Il progetto "Suoni di Pace" è nato in territorio veneto - area geografica spesso ritenuta incapace di affrontare esperienze di apertura sociale - sull'esperienza già tracciata dall'Orchestra di Piazza Vittorio di Roma, con l'obiettivo di armonizzare voci e anime attraverso laboratori e percorsi didattico-culturali che integrino le diverse culture della musica, nel canto e nella danza, per un approccio pratico di convivenza e condivisione. Un orchestra di World Music, in cui l'incontro tra diverse provenienze, stili e linguaggi è considerato la grande occasione di sviluppo per l'arte.

 

con:

Ramona Chimpeanu - Maria Rosa Marchi - Teresa De Longhi - Daria Morgan - Gaia Fior - Chiara Merci, voci / Alexandra Cimpeanu - Massimo Pardo, tastiere / Raul  Orlando Alzate - Chiara Vantini, chitarra / Marco Sorio, Anna Bergamini - Mara Perlato - Claudio Bizzo – Renzo Segala, fiati / Hamza Sellami, liuto arabo / Anna Pasetto, violino / Ernesto da Silva - Rodrigo Suarez - Antonio Di Lorenzo - Marcello Rossetti - Sergio Pesca, percussioni

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.

Accadde oggi