5 febbraio 2014 - Rovigo, Turismo, Economia & Lavoro, Eventi

Cibo ed Arte, in Polesine binomio che funziona

Rovigo - E' stata firmata stamane la Convenzione di collaborazione tra il GAL Polesine Delta del Po (organismo europeo per lo sviluppo rurale locale del Polesine) e l’IPSSAR “G. Cipriani” di Adria, nell’ambito del Progetto di cooperazione interterritoriale LAPIS - “Local Art & Food – Prodotti tipici ed artigianato artistico tra terre di pietra e terre d’acqua”. 

Il documento ha come focus la promozione delle eccellenze enogastronomiche del Polesine e la valorizzazione dei territori rurali d’origine: tale iniziativa vede coinvolti il territorio del Polesine e i territori della Murgia, ed è finanziata nell’ambito del Programma i Sviluppo Locale 2007-2013 per un importo di circa € 550.000.

L'obiettivo della collaborazione è la valorizzazione delle tipicità locali polesane attraverso un concorso di idee per un’immagine coordinata, in parte già avviato dall’ IPSSAR con altri precedenti eventi, ed un evento tematico legato al progetto (previsto per il 6 maggio 2014), finalizzato a promuovere i territori e la qualità dei prodotti agroalimentari certificati.

Il Progetto di cooperazione LAPIS, di cui il GAL Delta Po è Capofila assieme ad altri 4 GAL partner (Terre dei Trulli e di Barsento, Terre di Murgia, Valle d’Itria, e Sud-Est Barese), è già stato protagonista di importanti appuntamenti fieristici nazionali come Cultivar 2013 a Locorotondo (Ba), Rovigo Espone 2013 a Rovigo, Arti & Mestieri Expo 2013 alla Fiera di Roma, e altri in programma nei prossimi mesi (L’Italie à Table a Nizza, L’Artigiano in Fiera 2014 a Milano, ecc.).

Nei prossimi mesi, gli allievi e i docenti dell’IPSSAR “G.Cipriani” di Adria, daranno vita ad una serie di incontri e corsi per la preparazione dell’evento di maggio, che coinvolgeranno “gastronomicamente” tutto il territorio polesano dove il GAL opera (33 Comuni), dove le eccellenze agroalimentari certificate provenienti dal Delta del Po, come il Riso del Delta del Po IGP, l’Aglio Bianco Polesano DOP, il Radicchio Rosso di Chioggia IGP e la Cozza di Scardovari DOP, sono ormai un po’ il simbolo riconosciuto della genuinità e della qualità alimentare del Polesine. 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.