3 febbraio 2014 - Rovigo, Cronaca, Politica

Rigassificatore di Porto Viro, Legambiente chiede chiarezza al Ministero

Rovigo - Legambiente Veneto ed Emilia Romagna sollecitano il Ministero sul rigassificatore di Porto Viro.

Nel luglio scorso, infatti, nel corso di un incontro organizzato per l’arrivo di Goletta Verde a Porto Garibaldi (FE) si era voluto approfondire i temi connessi alla pesca in Emilia Romagna: durante l’appuntamento era emersa la forte preoccupazione dei pescatori locali sui possibili effetti negativi del Terminal Adriatic LNG sulle popolazioni ittiche, vista la scarsità del pescato negli ultimi anni.

A tale proposito Ispra e Regione Emilia-Romagna, con una lettera datata 17 luglio 2013, avevano scritto al Ministero affinché rendesse  pubblici  affinchè renda pubblici i risultati degli studi effettuati per valutare i possibili impatti del rigassificatore di Porto Viro (RO) sugli ecosistemi marini. A questa, si aggiunse dopo poco anche la richiesta dell’Assessore all’Agricoltura e Pesca della Regione Emilia-Romagna, Tiberio Rabboni, rivolta al Ministero dell’Ambiente con una richiesta analoga. Nessuna dimostrazione di interesse per la vicenda, invece, da parte della Regione Veneto, nonostante il rigassificatore sia ubicato di fronte a Porto Levante, provincia di Rovigo, proprio al largo del Parco Regionale del Delta del Po.

Ad oggi, non è arrivata nessuna risposta da parte del Ministero, nonostante i casi di moria di tartarughe verificatesi a fine dicembre sulle coste romagnole, e che in molti hanno ricondotto al rigassificatore. 

"La mancata diffusione dei dati facilita illazioni e sospetti che vorremmo potessero essere smentiti da studi e ricerche che mettano nero su bianco la sicurezza ambientale dell’impianto. Di contro, l’associazione non può che trarre la conclusione che tali dati possano avallare invece quello che molti sospettano. - scrive Legambiente in una nota alla stampa - A sei mesi di distanza, Legambiente Emilia-Romagna e Veneto ribadiscono quindi la richiesta al Ministero dell’Ambiente, ad Arpa Veneto ed alla Provincia di Rovigo di rendere pubblici tali dati."

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.

Accadde oggi