27 maggio 2013 - Rovigo, Cronaca

Po in piena: attenzione su golene in Polesine

Rovigo - Lo stato di pre allarme limitatamente alle aree di pertinenza dell’asta principale del fiume Po si protrarrà fino alle 14 di domani martedì 28 maggio.

A comunicarlo è il Centro funzionale decentrato della Regione del Veneto che richiama pure la messa in atto delle procedure di allertamento dovute “a conclamate criticità o particolari sofferenze idrogeologiche ed idrauliche presenti nel territorio di competenza”.

In Polesine, il Servizio di Protezione Civile di Palazzo Celio, ha attivato le procedure operative standard nonchè la convenzione sottoscritta nel 2012 con l’Aipo, l’Agenzia interregionale per il Po che risulta essere ancora l’unica lungo tutta l’asta del fiume. Con il passaggio della piena a titolo precauzionale è interdetto l'accesso nelle golene aperte, compreso l'utilizzo delle piste ciclabili ed è sconsigliata la navigazione da diporto fino al rientro sotto le soglie di criticità.

Le Province – ricorda il Centro regionale – dovranno informare costantemente le organizzazioni di volontariato e agli altri enti e strutture tecniche previsti nel Piano di Emergenza, se non già in indirizzo, e disporre l’impiego, in caso di particolari criticità, delle stesse, dopo aver verificato l’adeguatezza delle dotazioni di mezzi e materiali, richiedendo “la piena operatività delle componenti del Sistema di Protezione Civile”.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.