27 novembre 2012 - Rovigo, Cronaca

Nove iracheni salvati dai Carabinieri

Rovigo - I Carabinieri di Adria, in Provincia di Rovigo hanno intercettato verso le 2 di ieri mattina 9 iracheni clandestini che percorrevano a piedi  la SP 45 (direzione Loreo-Adria), stavano vagando senza meta.
Gli stranieri in questione, visibilmente debilitati, stremati dal freddo, dalla stanchezza ed in pessime condizioni igienico-sanitarie, sono stati immediatamente soccorsi dai Carabinieri che dopo il primo accertamento compiuto in Caserma ad Adria i hanno accompagnati presso la Comunità Missionaria di Villaregia di Porto Viro.

Nel centro  sono stati ristorati, oltre che messi nella condizione di cambiarsi di abiti e di lavarsi.

Immediata la risposta di solidarietà anche del Comune di Porto Viro che ha messo a disposizione per la notte scorsa alcuni locali di fortuna, in poche ore adeguatamente sistemati.

In mattinata gli stranieri verranno trasferiti presso la Questura di Rovigo per ulteriori indagini in merito all'effettiva nazionalità dei nove, che in lingua curda avrebbero dichiarato di provenire dall'Iraq.

Secondo indiscrezioni quattro di essi chiederanno asilo politico, mentre gli altri rifiuterebbero lo status di rifugiati in quanto sarebbe loro intenzione raggiungere i propri cari residenti in altri Paesi della Comunità Europea, ma a causa della loro situazione di clandestinità secondo la legge rischiano di essere trasferiti in un C.I.E. per essere poi espulsi dal territorio italiano.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.