Rovigo: un ponte scuola-lavoro

Rovigo - Martedì pomeriggio si è tenuta la cerimonia di consegna degli Attestati per i primi allievi dell’ITIS “F.Viola” che hanno concluso il corso specialistico triennale sulle materie plastiche.

Incoraggianti prospettive nel mondo del lavoro che le imprese, coinvolte nel progetto, hanno voluto offrire: dare una prospettiva concreta ai ragazzi e le loro famiglie è il miglior risultato che ci si potesse aspettare, in un momento di grande difficoltà economica. Un ottimo epilogo per un progetto, fortemente voluto da una squadra formata dai protagonisti dell’economia polesana: Unindustria Rovigo, ITIS, Università di Padova, Distretto Veneto Gomma Plastica e Provincia hanno saputo costruire un squadra coesa e determinata. Tutta la squadra si è mossa con coerenza, dalla firma del protocollo d’intesa quattro anni fa fino alla conclusione del primo triennio, avendo cura di dare voce ai suggerimenti pratici delle imprese, ed alla componente importantissima della ricerca del laboratorio TESI.

“Abbiamo fatto un passo alla volta - dichiara il Presidente di Unindustria Rovigo Gian Michele Gambato - ma grazie all’impegno di tutti abbiamo costruito un bellissimo percorso formativo, originale e utile.

E lo si è capito durante la consegna degli Attestati, quando due delle nostre più prestigiose aziende, la Plast Mec PVC SpA e la Geberit Produzione SpA, per bocca dei propri rappresentanti Ing. Fabio Giacomuzzi e Dr.ssa Stefania Vianello, hanno incoraggiato i ragazzi a presentarsi e mandare il curriculum perché c’è un forte interesse ad assumere una manodopera qualificata e consapevole”.

“Questo è il ruolo di Unindustria Rovigo – prosegue Gambato - venire incontro alle esigenze delle nostre imprese, anche con progetti di ampio respiro come questo. Sottolineo l’impegno della nostra struttura e dell’area che si occupa di Innovazione e Ricerca. Spesso siamo chiamati a dare vita a progetti che in apparenza non hanno una ricaduta immediata per il sistema economico, ma che poi portano risultati importanti e duraturi. Perché è nel dna confindustriale la capacità di non fermarsi ai problemi di oggi, ma di vedere lungo e darsi obiettivi di medio termine.”

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.