28 dicembre 2011 - Rovigo, Cronaca

I carabinieri raccolgono fondi per gli alluvionati

Da Occhiobello cinquecento euro per le famiglie più bisognose

Occhiobello. Sfiora i cinquecento euro la somma che l’associazione nazionale carabinieri di Occhiobello è riuscita a raccogliere e devolvere agli alluvionati delle regioni Toscana e Liguria. In occasione delle celebrazioni per il sessantesimo dell’alluvione in Polesine, sono state distribuite pubblicazioni a ricordo della tragedia e dvd con immagini della vita di Occhiobello.

Il ricavato di 499.50€ è stato versato su un fondo intestato a ‘contributo pro-soci alluvionati Liguria e Toscana 2011’ della banca Popolare di Vicenza, che verrà equamente ripartito, a cura dei soci delle locali associazioni carabinieri, a favore delle famiglie più bisognose. “E' una goccia nel mare - commenta Luca Sgarbi, presidente Anc Occhiobello -, ma per noi è importante fare sentire alle persone e alle famiglie che hanno perso ogni cosa in questa tragedia che non sono sole e che esistono altri disposti a tendere loro la mano. Vorrei ringraziare la popolazione di Occhiobello e Santa Maria Maddalena che ha dato un contributo e le associazioni che hanno reso possibile questo gesto”. La raccolta è avvenuta con la collaborazione di Avis, Ente Palio, Amici della Piazza, Occhioimmagine.

La sede dell'Anc (piazza Maggiore 4 a S. Maria Maddalena) rimane a disposizione per chi volesse dare altri contributi all’iniziativa di beneficenza a favore degli alluvionati.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.