27 aprile 2011 - Rovigo, Economia & Lavoro

Sicurezza nei cantieri: compiti e responsabilità del committente

Giovedì 5 maggio 2011, Sala Congressi – censer - Rovigo

L’incontro è indirizzato a tutti coloro che sono o possono diventare dei committenti di opere edili, ai datori di lavoro, ai professionisti, ai lavoratori, al personale degli Enti di controllo, ed in generale a chi si occupa di sicurezza sul lavoro.

Nell’ambito dei cantieri edili, il numero degli infortuni rimane ben oltre la soglia di tollerabilità; questo nonostante sia visibile, negli ultimi anni, una leggera inflessione del fenomeno. Ormai alle imprese sono stati imposti tutti gli strumenti di prevenzione riconosciuti efficaci nella lotta contro gli infortuni: formazione dei lavoratori e dei dirigenti, adozione di sistemi di gestione della sicurezza, pianificazione dei lavori tramite il Piano Operativo di Sicurezza, adozione di macchine sempre più sicure. Nella maggior parte dei cantieri è prevista inoltre la presenza di un coordinatore della sicurezza con il compito di coordinare le fasi di lavoro e la presenza in cantiere delle imprese tramite l'applicazione del Piano di Sicurezza e Coordinamento.

Nell’ambito di un più complesso processo di "miglioramento continuo" della sicurezza nei cantieri, si rende necessario organizzare un "processo di cambiamento" del committente e del suo atteggiamento nei confronti della sicurezza. Il committente assume un ruolo sempre più importante quale figura cardine, attorno alla quale ruotano i professionisti e le imprese impegnati in cantiere.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.

Accadde oggi