2 gennaio 2019 - Eventi

Teatro Sociale, successo per "La Vedova allegra"

Due gli spettacoli

“La Vedova allegra”, portata in scena il 30 dicembre, dalla Compagnia Teatro Musica Novecento, con due spettacoli al Teatro Sociale di Rovigo, ha catturato il numerosissimo pubblico presente. Come spiegato in una nota, il lavoro di Franz Lehar, proposto nella sontuosa versione con scene e costumi a firma di Artemio Cabassi, con la regia di Alessandro Brachetti e con musica rigorosamente dal vivo a cura dell'orchestra Cantieri d'Arte Diretta dal maestro Stefano Giaroli, è stata davvero un successo.

Il cast, capitanato dalla protagonista Susie Georgiadis nel ruolo di Anna Glavari affiancata dalle belle voci di Antonio Colamorea tenore e Edy Matteo Corati tenore, ha dimostrato padronanza di scena e qualità. Bravissimi anche gli altri interpreti: Saranno Fulvio Massa nel ruolo del Mezzetta, Marco Falsetti nel ruolo del Capitano e nel ruolo del tutto fare il regista stesso Alessandro Brachetti. Bravo anche il giovane corpo di ballo Novecento con le coreografie di Salvatore Loritto.

“Siamo davvero felici – ha detto l'assessore alla Cultura Alessandra Sguotti -, di questa serata molto bella, che ha riscosso i consensi del pubblico. Complimenti a tutto il cast che ha portato in scena uno spettacolo di qualità e molto bello. Questo era il primo degli eventi speciali organizzati in questa stagione che celebra il bicentenario del nostro teatro, ringrazio tutti gli spettatori che con grande affetto ci seguono e li invito a continuare a condividere con noi il ricchissimo calendario in programma”. Soddisfazione anche dal sindaco Massimo Bergamin.

Tag: rovigo

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.