17 settembre 2019 - Cronaca

Gdf, Reparto operativo aeronavale: nuovo comandante

Venezia: il Colonnello Roberto Bencivenni subentra al Colonnello Andrea Martinengo

Nella giornata di ieri, presso la caserma “T. Mocenigo” - sede del Reparto operativo aeronavale di Venezia - ha avuto luogo la cerimonia di passaggio delle consegne tra il comandante cedente, il Col. Andrea Martinengo, ed il comandante subentrante, il Col. t.sfp pil. Roberto Bencivenni, spiegano le Fiamme Gialle in una nota.

La cerimonia presieduta dal Generale di Divisione Giovanni Mainolfi, comandante regionale del Veneto, si è svolta alla presenza di una folta rappresentanza di militari del servizio navale ed aereo del Veneto. A sostituire il Col. Martinengo sarà il Col.t.sfp.pil Roberto Bencivenni: l’ufficiale, di anni 57, ha frequentato l’81° corso “Osum II” presso l’Accademia della Guardia di Finanza di Roma-Bergamo; è laureato in Scienze della sicurezza economica e finanziaria, è brevettato pilota militare della Guardia di Finanza con abilitazioni ai velivoli atr 42 e p166 dp1 con all’attivo 4.700 ore di volo.

Ha ricoperto precedentemente l’incarico di comandante del Gruppo di esplorazione aeromarittima di Pratica di Mare e del Reparto operativo aeronavale di Rimini e Civitavecchia.

Il Col. Andrea Martinengo lascia Venezia per assumere l’impegnativo comando del Reparto operativo aeronavale di Palermo.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.